logo

Assessment responsabilità sociale

  • food_defence_86755663

    Di cosa si tratta

    In un mercato che è sempre più globalizzato, il successo e la sopravvivenza delle aziende non sono legati solo alla capacità di competere in modo vincente sul piano commerciale, ma passano anche dalla capacità di essere etici, veritieri e affidabili, ovverossia di saper gestire in modo efficace il cosiddetto rischio “etico”.

    In particolare la reputazione e l’accettabilità sociale delle organizzazioni presso tutte le parti interessate (clienti e consumatori in primis ma anche pubbliche autorità, investitori, comunità ospitanti, media, lavoratori, ecc.) è garantita dalla capacità di dare evidenza in ogni momento del rispetto delle norme in materia di diritti umani, diritti dei lavoratori, ambiente e correttezza negli affari.

    Questa esigenza è particolarmente sentita da quelle organizzazioni che intendono proporsi come fornitori affidabili di grandi “brand”, che oggi più che mai hanno la necessità di tutelare la loro immagine e il valore del marchio da rischi di reputazione in tutti i paesi in cui operano.

    Hanno tipicamente necessità di questi servizi  grandi, piccole e medie imprese che lavorano a proprio marchio e/o per terzi chiamate a:

    • fare un focus completo, sistematico e coerente su tutti i processi che possono portare rischi di reputazione all’azienda,
    • misurare la coerenza fra i valori e le politiche enunciati alle varie parti interessate e le prassi operative,
    • evidenziare eventuali aree di rischio o che necessitano di miglioramento,
    • porre le basi di una gestione in ottica di miglioramento continuo in modo coerente e integrato in tutti i processi aziendali,
    • instaurare un rapporto costruttivo, trasparente e di reciproca fiducia con le parti interessate
  • Il nostro servizio

    Audit – Esecuzione di un audit svolto secondo le buone prassi, condivise a livello internazionale, nella tecnica e nelle materie del cosiddetto “Ethical audit”. L’audit ha lo scopo di dare consapevolezza all’azienda sulla sua capacità di gestire il rischio collegato ai seguenti processi:

    • Lavoro infantile
    • Lavoro obbligato e forzato
    • Salute e sicurezza sul lavoro
    • Libertà di associazione e diritto alla contrattazione collettiva
    • Discriminazione
    • Misure disciplinari
    • Orario di lavoro
    • Retribuzione
    • Gestione della catena di fornitura
    • Gestione degli aspetti ambientali
    • Trasparenza, rispetto delle leggi, lotta alla corruzione

    Standard di riferimento – Gli standard di riferimento sono codici condivisi a livello mondiale quali Ethic Base Code, UN Global Compact, Linee Guida OECD per le imprese multinazionali, Dichiarazione dei diritti dell’Uomo. Questi standard disciplinano il corretto comportamento delle aziende relativamente a Diritti Umani, Diritti dei Lavoratori, Ambiente e Correttezza negli Affari.

    Attività previste Per la gestione delle fasi successive sono previsti:

    • pianificazione della verifica con particolare riferimento alle esigenze aziendali e al tipo di processo produttivo,
    • illustrazione alla Direzione dei principi e delle buone prassi di riferimento,
    • verifica di politiche, procedure, prassi, registrazioni relativamente a tutti i processi gestiti dalle norme in materia di responsabilità sociale,
    • interviste ad un campione di lavoratori (facoltativo),
    • compilazione di un report con fornitura della relativa check list,
    • supporto all’identificazione di azioni di miglioramento integrate e coerenti,
    • supporto all’integrazione di politiche e sistemi di gestione esistenti ai requisiti di Responsabilità sociale,
    • supporto all’identificazione di azioni di comunicazione interne ed esterne, presso le diverse Parti Interessate.